Mostra contenuti secondari Nascondi contenuti secondari

BELLAVISTA...UNA FINESTRA SULLA NATURA

Grazie alle caratteristiche climatiche il lago si fa teatro di splendide fioriture..vegetazione rigogliosa, piante rare e fiori esotici..Colori e profumi avvolgono il turista in percorsi benessere in cui ritrovare se stessi..Azalee, tulipani,camelie, antichissimi pergolati di glicine sono solo alcuni dei gioielli di questo paradiso naturale..Giardini fioriti, tra cui il nostro, parchi immersi nel verde, paesi fioriti aprono le proprie porte per offrire uno spettacolo unico

UNA LAGO "DA VIVERE" TUTTO L'ANNO...

Numerose sono le cose che si possono fare..Ogni stagione garantisce emozioni e spettacoli diversi...
La terra dei due laghi, compresa tra il lago d'orta e il lago Maggiore, si caratterizza per la vicinanza dei suoi paesi..tutti a portata "di mano"..Un lembo di terra in cui si trovano in un mix variegato e suggestivo, arte, cultura e storia..Ogni paese è una pagina di un libro ricco di avvenimenti e cultura, testimoniati da resti, musei e chiese..Ogni angolo porta con se i ricordi passati ma lascia sapientemente spazio ad echi moderni..L'alternanza tra antico e moderno è il vero fascino del lago, dei suoi ritmi, delle sue stagioni e ..dei suoi suoni..Così diventa indispensabile scoprire tutte queste sfacciettature..Villa pallavicino, Villa Taranto, Villa Marietti e tanta altre che con i loro immutati scenari contribuiscono a "spiccare"un tuffo nel passato...il parco delle isole Borromee..poi ancora musei, parchi Unesco ( Buccione, Sacro Monte di Orta)...il monastero dell'Isola, con il suo fascino arcaico..
Ma il lago è "palco" in cui si possono praticare sport acquatici e invernali (numerose piste da sci) alpinismo, sport estremi..richiamo di avventurieri con i pachi adventure, trekking..e "giostra" per bambini con numerosi parchi e safari park..Questo e tanto altro da scoprire vi aspettano..Vi aspettiamo per aiutarvi a scoprirli...

IL GIROLAGO

Dal 2006 L'Ecomuseo e i Comuni del lago, stanno sviluppando il progetto "GIROLAGO", i sentieri del lago d'Orta. Girolago è una nuova opportunità di scoperta del territorio del Lago a piedi o in muontain bike utilizzando gli antichi sentieri e le strade secondarie. Girolago sono due anelli che circonadno il lago proponendo una visione a 360° del più romantico dei laghi prealpini. Consente la visita di musei, edifici religiosi, laboratori artigianali, aree di interesse paesaggistico, riserve naturali. Girolago offre la possibilità di immergersi nella cultura e nell'ambiente di uno degli angoli più affascinanti del Piemonte

UNA VISTA SUI 7 LAGHI...

Lo spettacolo offerto dal Mottarone è veramente impareggiabile...Da lì potrete godere di una fantastica vista sui 7 laghi...un panorama mozzafiato incastonato tra le bellezze dei due laghi..

 

Al Monte Barro (o Monte Crabbia), 639 mt.
Si può salire, in una mezz'oretta, da Crabbia e da Pratolungo per diversi sentieri, frequentati da frotte di cercatori nella stagione dei funghi.
La vetta è costituita da due punte facilmente accessibili (sulla più alta, chiamata "muntagnin dal zicar, è stata posta una croce per iniziativa del Gruppo Alpini) che offrono ampi panorami sul lago e le vallette.
Prima dell'ultimo tratto, ove si riuniscono i vari sentieri, si incontra una deviazione che, proseguendo a mezza costa, porta ad Agrano e a Borca di Omegna.

Da Pettenasco si sale verso il caratteristico ponte della ferrovia, con il singolare percorso curvato.
L'opera segna l'ingresso della valle del Pescone, detta anche "Val Fata". Subito a sinistra c'è un sentiero che sale a Pratolungo, lungo la via detta "Prea Grosa".
Circa 100 metri dopo, raggiunti i due ponti: l'uno pià antico in sasso con una cappelletta all'imbocco e l'altro più recente transitabile anche in auto - si giunge alla fonte del Paganetto.
Proseguendo dritti si percorre la valle del Pescone, sino a giungere ad Armeno da dove, i più allenamenti, possono proseguire per il Mottarone. A destra dello spiazzo sopra la citata fonte, un sentiero porta in pochi minuti a Carcegna.

Da vedere....

Palazzo dei Conti Tornelli, Palazzo del marchese Solaroli, villa del Conte Agazzini, Casa Cotta, Villa Obicini, Palazzo Vegezzi, Casa Pestalozza, Villa Reiser sono alcuni dei palazzi storici di Ameno.
In particolare la Casa Calderara, residenza in vita del pittore Antonio Calderara, è sede di una fondazione che ospita una collezione di opere di ben 133 artisti contemporanei.
Di costruzione più recente è Villa Monte Oro dei conti Tornielli che vanta un parco botanico di oltre 240.000 mq.

Interessanti sono le escursioni al Monte Mesma, mt.576, compreso nella Riserva Naturale Speciale del Sacro Monte D’Orta, dov’è visitabile il convento francescano del XVII secolo, sorto sulle rovine di un castrum romano e di un castello del Comune di Novara del XIII secolo.
Per chi ama passeggiare, vi sono due vie Crucis che si snodano lungo tutta la collina su di un sentiero in selciato.